top of page
Tijereta 05.JPG

Stazione 12:
Fregata

Posizione

Mentre prosegui lungo il sentiero, stai zitto. Quando si lascia un'area in cui i rampicanti sono più bassi, uno dei siti di nidificazione del  forbicine . A questo punto dividetevi in gruppi più piccoli, massimo tre (3) persone, per disturbarli il meno possibile. Il silenzio deve essere totale e deve essere mantenuto fino all'uscita dal  costa  roccioso. Una persona, all'inizio del sito di nidificazione e nascosta dal  vegetazione  più in alto, puoi segnalare al resto del gruppo quando i tre che stanno avvistando gli uccelli si ritirano all'altra estremità del sentiero. Ritrovo alla stazione 13, nel  costa  roccioso, fuori dal bosco.

mapa isla iguana
birdwatching isla iguana

A Isla Iguana abbiamo registrato più di 20 specie di uccelli

Compreso:

Specie marine = 8.

Specie forestali e aree aperte = 11.

Specie acquatiche = 1.

Specie migratorie = 10.

Specie che nidifica sulla terraferma e frequenta l'isola = 6.

aves

La forbicina o fregata ( Fregata magnificens) è l'uccello più comune dell'isola

Il suo nome regionale, Earwig, deriva dalla particolarità della coda e del movimento, che si chiude e si apre a forbice quando si eseguono acrobazie.

tijereta
aves isla iguana
birds isla iguana
birds iguana island

L'Earwig è la specie emblematica dell'isola di Iguana. Per tutto il giorno sono numerosissimi questi che sorvolano l'isola, mostrando la loro posizione da quando si lascia il Bajadero, sulla costa di Pedasí. Accolgono tutti i visitatori in grandi stormi.

Il suo nome spagnolo, Fragata, deriva dal fatto che le sue acrobazie e agilità ricordavano ai navigatori spagnoli un tipo di barca leggera, più  veloce  e agile di  brigantini  Taglia larga. Pescano senza bagnarsi e sono anche conosciuti come pirati dell'aria, perché attaccano altri uccelli da pesca,  costringendoli  per liberare la preda e catturare il cibo prima che raggiunga l'acqua.

fragata
frigatebird

Nonostante il fatto che sull'isola di Iguana nidificano sui rampicanti, dove  concretizzare  in gran numero per allevare i loro pulcini, altrove nel Golfo di Panama nidificano sugli alberi.

Il maschio gonfia la vescica durante l'accoppiamento, costruisce il nido e si mette in mostra. Le femmine  scegliere  il maschio con la vescica più grande e più rossa.

fregata magnificens

femmina con a  pulcino  di circa due mesi.

birding

Pulcino di circa otto mesi.

bird watching

Pulcino di circa 11 mesi che ha appena lasciato il nido.

Si riproducono alla fine della stagione delle piogge, schiudendo un uovo per nido. Il piccione nasce a gennaio, quando i genitori approfittano dell'abbondanza di pesce prodotto dal fenomeno della risalita nel Golfo di Panama. Rimane nel nido fino a 11 mesi, essendo abbandonato dai genitori, prende il volo per diventare pescatore.

Più di 5.000 fregate nidificano sull'isola di Iguana. È la popolazione più numerosa del Golfo di Panama

Tra il 1989 e il 1992 abbiamo contato i nidi di Earwig durante la stagione della nidificazione. Angher e Kurshland hanno contato i nidi nel 2005. 

Il grafico esprime i risultati del campionamento, mostrando una popolazione media di 5.293, un minimo di 3.900 e un massimo di 6.156 individui. C'è una diminuzione della popolazione tra il 1992 e il 2005.

Usiamo tre metodi:

1. Fotografie dal Faro con obiettivi potenti. Abbiamo proiettato lo scivolo sul muro e contato i nidi.

2. Navigazione intorno  l'isola per contare i nidi nel margine costiero.

3. Visita ai siti di nidificazione per stimare i nidi in aree di 100 mq, l'importo è stato estrapolato alle aree censite con i nidi nelle fotografie del faro, sovrapposte all'Ortofoto aerea del 1981. Dal canto loro, Angher e Kurshland (2007) ha effettuato i conteggi mediante sorvolo aereo e analisi delle fotografie.

Il numero di nidi moltiplicato per 3, ovvero un pulcino, un maschio e una femmina.

Grafica Aves.png
nesting isla iguana

Earwigs soffre di encefalite aviaria, una malattia che genera epidemie che possono mettere a rischio le popolazioni. Nel 1994, durante un evento El Niño,  abbiamo registrato un'epidemia sull'isola di Iguana. Non abbiamo stimato la mortalità ma abbiamo osservato molti nidiacei morti.

Bibliografia:

Angehr, George R. e James A. Kushlan. "Nido di uccelli marini e uccelli trampolieri coloniali nel Golfo di Panama." Waterbirds: The International Journal of Waterbird Biology, vol. 30, n. 3, Società degli uccelli acquatici, 2007, pag. 335–57, http://www.jstor.org/stable/4501839.

Diaz Villani, Marco Lisandro. 2005. Rifugio Faunistico Isla Iguana: Guida sul campo. Illustrazioni di María Gabriella Díaz de Restrepo e Juan Sucre. 2a  Edison. Panama: Post Depot Press. 70 pagine. 593.6 D542.

Díaz, Marco L. 1992. Nidificazione della fregata (Fregata magnificens) nell'isola di Iguana, Panama Pacific. 8 pagine

bottom of page